HunaRoma – Florence,

Due anni fa, il 4 aprile, ci ha lasciato una delle voci più importanti del cinema arabo, Samir Farid.
Farid non era solo uno scrittore o un critico, era una Fondazione per il Cinema, o piuttosto un fondatore di Cinema.

Ha lasciato il segno su generazioni di cineasti che hanno trovato nel suo rapporto con loro ulteriori elementi per sviluppare il loro lavoro e affinare i loro strumenti. Ho avuto l’opportunità di ascoltare e ascoltare testimonianze di molti di questi registi.
È stato l’ambasciatore cinematografico più importante.
con la sua scomparsa abbiamo perso una guida verso la bellezza del cinema.