Firenze – HunaRoma

Al Teatro di Rifredi andrà in scena venerdì 30 novembre e sabato 1° dicembre “Il Lago dei Cigni” uno dei più famosi e acclamati balletti del XIX secolo. Musicato da Pëtr Il’ič Čajkovskij.

il balletto è qui indagato dal coreografo Loris Petrillo, per i danzatori della Compagnia Opus Ballet diretta da Rosanna Brocanello, attraverso la danza contemporanea, in una complessa operazione di riattualizzazione dell’opera e di riscoperta del suo nucleo originale e centrale. Un modo di leggere il classico attraverso il contemporaneo, partendo dal mito sotteso all’opera stessa per ritrovarne le radici e i legami con l’uomo di oggi.

Loris Petrillo, da sempre impegnato nei suoi lavori in un continuo sviluppo dialogico tra partitura danzata e partitura testuale, anche in questa produzione affronta un’opera di repertorio ridandole nuova vita attraverso una forte attenzione al testo, grazie anche alla collaborazione del drammaturgo Massimiliano Burini, e riconsegnandola alla contemporaneità servendosi di una danza fortemente improntata alla fisicità. Una fisicità spontanea e animalesca, che restituisce al cigno la sua natura senza mai tradirne la straordinaria eleganza.

Un’operazione assolutamente nuova che mira a svelare il visibile dell’opera, ormai nascosto dalle sue infinite interpretazioni e letture, alla ricerca del concetto dietro il racconto, in un continuo cambio di prospettiva attraverso gli sguardi della danza e della drammaturgia.